Libro d’Ore delle Pale d’Altare


Il presente codice, conosciuto anche come il Missale di Fernández de Córdoba, è un magnifico esemplare di Libro d’Ore secondo lo stile romano.

Inizió a propagarsi la diffidenza verso i Libri d’Ore e i devozionari in generale, fino al punto da venire proibiti dalla Inquisizione.  Questo esemplare costituisce un caso paradigmatico: il codice, che a un certo momento fu propietà di una dama chiamata Teresa, fu sottoposto alla censura ed è per questo che si presenta purgato, precisamente in una delle orazioni mariane piú popolari.

Il testo cancellato è un documento storico che rende palesi i pericoli inerenti al dogmatismo e la intolleranza.  Questo valore di testimonio da solo ne giustificherebbe la pubblicazione, ma in realtà si deve dire che, oltretutto, il volume è una vera opera d’arte. È stato realizzato con un velino finissimo e pigmenti estremamente depurati, la tecnica artigiana è eccellente e presenta inoltre decorazioni e illustrazioni raffinate. Il manoscritto è, per la sua fattura, un chiaro esponente del miglior stile internazionale del XV secolo. L’originalità delle miniature a cui è stata data la forma di retablos caratterizza questo libro d’ore, che contiene centinaia di motivi ornamentali nelle sue pagine di testi, come per esempio farfalle, uccelli, draghi, putti, ecc.: altrettanto bella è la rilegatura attuale in pelle bulinata su supporto ligneo con incrostazioni in oro e cobalto.

Originale (XV sec.) conservato nella Biblioteca Nacional, Vit. 25-3

Formato del volume: 230 x 160 mm.

400 pagine, 45 miniature a pagina completa

Oltre 500 motivi ornamentali, distribuiti in tutto il codice

Carta speciale in pergamena trattata ed invecchiata

Piegato e cucito all’antica con filo vegetale.

Rilegatura in pelle bulinata su supporto ligneo con incrostazioni in oro e cobalto

Volume di studio storico, artistico e paleografico

Presentato in una elegante custodia

Tiratura unica di 550 esemplari, numerati ed autenticati mediante atto notarile