Devozionario Cistercense di Herranalb


Il monastero medievale di Herrenalber, situato vicino alla città di Ulm, nella parte meridionale della Germania, ebbe in una certa epoca un notevole scriptorium.

Qui venne prodotta questa opera, datata nell’anno 1484 ed elaborata dal cantore del cenobio Johannes Zurn de Nyposheim, secondo quanto riporta lo stesso autore materiale nella conclusione del manoscritto. 

Si tratta di un lavoro di grande interesse per vari motivi. Per prima cosa, si deve ricordare che in quel tempo già esisteva la forte concorrenza dei libri stampati. Per questo, la fattura di un esemplare a mano supponeva la volontà di continuare con la tradizione secolare e anche il desiderio di realizzare una opera che si facesse notare per la sua bellezza e il modo di esecuzione. In quell’epoca i libri realizzati a mano godevano di grande prestigio, in opposizione ai libri fatti “con uno stampo”. Federico da Montefeltro, duca di Urbino, che era uno squisito bibliofilo, proibì in modo tassativo che nessun libro stampato entrasse a far parte della raccolta della sua magnifica biblioteca.

Originale del XV secolo conservato nella Biblioteca Statale di Berlino con la segnatura Ms.theol.lat.quart.9

Formato dell’opera: 20 x 14 cm

206 pagine con 30 miniature a pagina completa

Gotico tipicamente germanico per la sua colorazione scura

Scrittura gotica centroeuropea

Carta speciale in pergamena invecchiata

Fogli assemblati, piegati e cuciti a mano

Rilegatura in pelle su tavola

Volume di studio storico, artistico e paleografico realizzato da Da. Elisa Ruíz

Presentato in una elegante custodia

Tiratura unica di 995 esemplari, numerati e certificati mediante atto notarile.

.