Don Chisciotte della Mancia. Editio Princeps

In occasione del IV centenario dalla pubblicazione della Seconda parte di Don Chisciotte della Mancia, abbiamo voluto rendere omaggio a questa grande figura delle lettere, Miguel de Cervantes, con la riproduzione dell’edizione principe della prima e seconda parte di quest’opera di spicco della letteratura mondiale, preparando un facsimile del bell’esemplare, il cui originale si trova nella Biblioteca del Cigarral del Carmen (Toledo).

Per la prima volta vengono ripubblicate le due parti dell’opera di Cervantes su esemplari completi, stampati a Madrid da Juan de la Cuesta, e provenienti da una storia bibliografica accuratamente documentata.

Il Chisciotte, un’eredità tanto sorprendente quanto insuperabile, dimostra le aspirazioni di un popolo che non si rassegna al proprio destino e che vuole costruire il proprio futuro.

Gli originali dell’edizione principe sono conservati presso la Biblioteca del Cigarral del Carmen (Toledo):

Parte prima, anno 1605: L’ingegnoso idalgo Don Chisciotte della Mancia.

Parte seconda, anno 1615: L’ingegnoso idalgo Don Chisciotte della Mancia.

Parte prima: 12 fogli bianchi, 312 fogli, 8 fogli bianchi.

Parte seconda: 8 fogli bianchi, 280 fogli, 4 fogli bianchi.

Carta speciale per questa edizione.

Fogli assemblati, piegati e cuciti a mano.

Rilegatura in pelle cremisi su legno, con goffrature in oro, identica all’originale.

Libro storico e documentale.

Entrambi i libri sono presentati in un’elegante custodia.

Tiratura unica di 995 esemplari, numerati e certificati mediante atto notarile.